1/3

Canto & Vocalizzi

Liberare la voce

Questa proposta è indirizzata a piccoli gruppi di persone (3/6) che desiderino migliorare la conoscenza del proprio strumento lavorando individualmente sulla voce in funzione di un utilizzo più efficace sia nella lingua parlata che nel canto, qualunque sia il repertorio che si sceglie di esercitare.

 

Si tratta di un lavoro di gruppo a cadenza settimanale (o anche ogni 15 giorni) il cui scopo non è migliorare le proprie prestazioni musicali partendo da un approfondimento teorico ma, al contrario, riscoprire la propria voce con la pratica d’insieme ed individuale per acquisire poi naturalmente scioltezza nell’esecuzione musicale.

Alcuni individui arrivano più dotati di altri sia nell’uso della voce che nella preparazione di base teorica, ma l’obbiettivo per tutti in questo ambito sarà di ricongiungersi alla propria voce naturale attraverso l’approfondimento, la condivisione e la consapevolezza delle problematiche legate all’uso che se ne fa. Per questo motivo le dinamiche che si sviluppano ad ogni incontro potranno essere anche molto diverse tra di loro perchè dettate dalle esigenze del gruppo.

 

Ogni lezione dura circa due ore ed è suddivisa in due fasi di attività quasi esclusivamente pratiche.

 

La prima fase sarà caratterizzata dalla pratica del vocalizzo classico con particolare attenzione alla respirazione, alla postura ed alla qualità del suono.

La pratica di gruppo serve per sciogliersi e creare un equilibrio collettivo, mentre la pratica individuale serve per mettere a fuoco le problematiche ed i punti di forza di ciascun partecipante. Nella pratica individuale anche il solo ascolto del vocalizzo altrui sarà molto utile: vedere le difficoltà di base riflesse nell’altro, aumenta in tutti i partecipanti la consapevolezza del problema e ne favorisce la risoluzione.

 

Nella seconda fase si passa all’uso della voce sul palcoscenico, ovvero alla esibizione individuale di brani a propria scelta.

In questa sezione si lavora sull’individuazione dell’interprete e sulla libera espressione del proprio talento sganciata da qualunque altro modello di riferimento. Davanti ad un’audience non giudicante ma ‘accogliente’ diventa liberatorio mettere in pratica le nuove abilità vocali in un contesto di condivisione di tutto il percorso di crescita e messa a fuoco del personaggio/cantante.

 

Per ottenere un risultato efficace e duraturo è consigliabile applicarsi per un ciclo di almeno 8/10 lezioni.

La cadenza degli incontri dovrebbe essere preferibilmente settimanale o al massimo ogni 15 giorni.    

Marcella Candilera

si laurea in architettura con lode nel ’93 e subito dopo si diploma in canto lirico al conservatorio A. Casella de L’Aquila.

L’abilità vocale e musicale acquisita attraverso il lungo tirocinio le consente di alternare con successo la carriera da cantante solista al lavoro col Coro dell’Accademia di St. Cecilia a Roma con cui stringe un’intensa collaborazione per dieci anni.

Parallelamente da oltre vent’anni si è specializzata nella conduzione di mantra cantando e suonando l’armonium per gruppi di meditazione yoga anche molto numerosi.

Grazie al bagaglio di esperienza acquisita sul senso della musica in ambiti professionali tanto diversi ha affinato un orecchio per l’insegnamento capace di portare i suoi allievi ad un uso naturale della propria voce unitamente alla riscoperta della personalità con la pratica del canto.   

 

 

Il punto di contatto tra suono, parola, colore e musica si esplica nelle sue creazioni pittoriche e letterarie in linguaggio su vari livelli di comunicazione utili per veicolare elementi didattici, poetici ed estetici.

Nel 2012 espone una personale di acquarelli, olii e dipinti su strisce di tela e scrive il libro ‘storie di donne’

 
 

   Studio Corpo e Psiche,2013

  • facebook-square